:: ParmAntifa 2.0 ::

Switch to desktop

.:: ParmaAntifa 2.0 :: Portale di informazione anticapitalista ::.

Mercoledì 23 Aprile ore 18:00
presso la Libreria Feltrinelli in via Farini a Parma

Marco Cerri
presenta
Papà Cervi e i suoi sette figli
Parole della storia e figure del mito
Rubbettino
Il 28 dicembre del 1943 al poligono di Reggio Emilia i fascisti fucilavano i sette fratelli Cervi. Questo testo di Marco Cerri è una ricerca storico-filologica delle parole, delle metafore, delle immagini attraverso le quali è stata raccontata la loro vicenda e ed è stato descritto il vecchio padre Alcide, unico maschio adulto della famiglia sopravvissuto e destinato all'innaturale ruolo di testimone della memoria dei figli. Le parole della storia e le figure del mito si sono nel corso del tempo sovrapposte e contaminate, rendendo labili e incerti i confini tra reale e immaginario. Insieme all'autore ci saranno Irene Di Jorio dell'Universitè Libre de Bruxelles e l'Istituto-Museo Cervi.

Published in Appuntamenti
Read more... 0

E’ indetta per giovedì 23 aprile alle ore 17,00 presso la sede USB la riunione del Fronte Unitario dei Lavoratori-Lavoratrici costituitosi,

come predisposto avremo il seguente  ordine del giorno:

- Raccolta delle proposte sulle modalità di incontro e confronto con altri/altre lavoratori /lavoratrici
- Prime iniziative conseguenti
- Tematiche di lavoro pratico e di approfondimento
- Definizione di una semplice struttura organizzativa.
Vi aspettiamo
***
A Parma il 3 aprile 2014 ,nel corso di una partecipata assemblea, si è costituito
il Fronte Unitario dei Lavoratori
L’assemblea tenutasi presso la sala Argonne è stata promossa dal seguente appello:
Siamo lavoratori e lavoratrici dei servizi socio-educativi del territorio di Parma che non ripongono alcuna illusione sul governo Renzi espressione degli interessi delle banche come del capitale finanziario ed industriale e ci domandiamo:
Con le cosiddette riforme del Governo in merito alle privatizzazioni, al Job Act, ai tagli pubblici(vedi Spending Review)
Cosa accadrà ai lavoratori pubblici e delle cooperative?

Published in Appuntamenti
Read more... 0

Il movimento di Parma e si stringe attorno a Giorgio Ghirarduzzi e alla sua famiglia, vittima di un testardo atteggiamento della giunta comunale che vorrebbe espropriarlo della sua officina. Una giunta comunale che, in perfetta continuità con le giunte precedenti e con il governo Renzi, ha un atteggiamento autoritario verso chi difende i propri diritti, mentre avalla speculazioni e privatizzazioni del patrimonio pubblico, a spese di tutti noi cittadini.

Giorgio è figlio di Zeffirino, il partigiano "Dick" e voce di Radio Popolare, compagno di Mario Lupo e di tutti noi. Sappiamo che il Comune dovrà vendere cara la pelle per ottenere questo sgombero.  Già oggi, i vigili, di fronte alla sua determinazione che si esplica utilizzando tutti i mezzi possibili, dai ricorsi alla resistenza fisica, hanno dovuto fare dietro-front.

Ci attiveremo al suo fianco, come abbiamo fatto oggi, perchè questa ennesima ingiustizia non venga attuata.

FORZA GIORGIO!

Published in Locale
Read more... 0

Due settimane fa, è stata occupata un'altra palazzina vuota da anni che ora è la casa per 7 famiglie e alcuni singoli.

Ci sono molti lavori da fare e abbiamo bisogno di fondi, per questo vi invitiamo

lunedì 21 aprile alle 12,30 nella casa cantoniera di via mantova 24

a un pranzo-grigliata di finanziamento per i lavori nella casa di via Cagliari

il cibo sarà sia vegan che vegetariano che onnivoro, ce n'è per tutti e i prezzi saranno assolutamente popolari anche se la generosità sarà sempre gradita...

Rete diritti in casa
Occupanti di via Cagliari 38

Published in Appuntamenti
Read more... 0

Oggi 16 Aprile 2014, è avvenuto l’ennesimo sgombero di natura violenta ai danni dell’occupazione abitativa della Montagnola a Roma.

Il palazzo che ospitava circa 700 persone era stato occupato lo scorso 7 aprile, ed è testimone della drammatica situazione in cui si trovano ampie fasce di popolazione che, a fronte della continua inadeguatezza delle istituzioni, con coraggio scelgono di riprendersi i propri diritti trovando nelle occupazioni di edifici abbandonati l'unica soluzione possibile per avere una vita dignitosa.
La risposta alle istanze sociali che vengono portate avanti da anni è sempre la stessa: REPRESSIONE! La politica repressiva è evidente nell’operato delle forze dell’ordine, delle questure e delle prefetture ma anche nei provvedimenti legislativi come il Piano Casa di Renzi.
Mentre le prime, hanno da sempre l’infame ruolo di mantenere l’ordine costituito in cui la proprietà privata vale sempre di più della dignità della persona, i secondi invece hanno dato una svolta autoritaria alla pressione di movimenti sociali radicati nei territori e di uomini e donne che non hanno nessun’altra soluzione che lottare per avere un tetto sulla testa.  E' questa la risposta a senso unico dei governi che in più fanno pagare ai proletari scelte scellerate come il Tav, politiche neoliberiste dell’Unione Europea, spese militari, militarizzazione del territorio e delle frontiere.
Anche nella nostra città ci siamo trovati di fronte ad una zelante applicazione dell’Art.5 del Piano Casa di Renzi da parte del Sindaco Pizzarotti. Tutto ciò ha voluto dire l’immediato diniego delle residenze ad una decina di persone, la chiusura delle utenze e l’immediata richiesta di sgombero di due case occupate: l’ex Cinema Lux e lo Spazio Popolare Autogestito Sovescio. Stessa politica attuata nei confronti del compagno Giorgio Ghirarduzzi che per una volontà testarda del comune, rischia di perdere la sua bottega artigiana, dunque il suo lavoro.
Chiamiamo quindi per domani una giornata di mobilitazione contro qualsiasi sgombero di spazi occupati e di solidarietà e complicità a tutti e tutte quelli/e che subiscono la repressione sulla propria pelle.

Parma 16 Aprile 2014

Spazio Popolare Autogestito Sovescio
Rete Diritti In Casa
Fronte Antifascista
Insurgent City
Gruppo Anarchico A.Cieri

Published in Nazionale
Read more... 0

Dopo il successo della volta scorsa ritorna allo Spazio Popolare Autogestito Sovescio
DIFFERENCE BETWEEN VOL.2,

Una festa creata per manifestare la nostra contrarietà agli sgomberi delle case occupate e degli spazi occupati e aprire le porte a generi musicali differenti in contesti indipendenti e autogestiti al di fuori delle logiche commerciali

La serata si svolgerà cosi:

20.00-22.30 aperitivo e buffet con gli AVA (AUDIOVISUALALCHEMY)

22.30-00.00 LIVE con SUBCUT

00.00-2.30 CURLY&BUK
electro-house

INGRESSO A 2.50 (no tessere)
(Il ricavato della serata andrà a finanziare i lavori di ripristino dell'agibilita' dello stabile)

NO FASCI,NO RISSE MA TANTO COSMIC LOVE!!
PIU' HOUSE PER TUTTI!

Published in Appuntamenti
Read more... 0

Prefettura e Comune di Parma hanno notificato agli abitanti della casa occupata di Piazzale Bernieri e dello Spazio Popolare Autogestito Sovescio di Via Bixio, dei provvedimenti amministrativi che negano la concessione della residenza e le ordinanze di sgombero immediato dei due edifici. Le 37 persone che abitano i due spazi, di cui 5 bambini, avevano strappato il diritto ad ottenere la residenza nelle case da loro abitate e ristrutturate, grazie alla mobilitazione del movimento per la casa dei mesi passati. Il riconoscimento della residenza è stato invece negato in base ad un’odiosa norma contenuta nell’art. 5 nel decreto legge per il Piano Casa approvato recentemente dal governo Renzi e diventato efficace dal 29 marzo.

Published in Locale
Read more... 0

MARTEDI’ 8 APRILE
SPORTELLO DELLA RETE DIRITTI IN CASA IN PIAZZA GARIBALDI
APPUNTAMENTO ORE 17.00 – SPORTELLO ORE 19.00

In seguito alla mobilitazione sotto il Comune, il movimento cittadino di lotta per il diritto alla casa ha ottenuto un incontro con il sindaco Pizzarotti, previsto per martedì 8 aprile alle ore 9.00.

Chiediamo:
IL RITIRO DELLE ORDINANZE DI SGOMBERO PER LO SPA SOVESCIO E LA CSA OCCUPATA DI P.LE BERNIERI

L’IMMEDIATA CONCESSIONE DELLE RESIDENZE E DEGLI ALLACCI

LA CREAZIONE DI UN TAVOLO DI MEDIAZIONE CON I PROPRIETARI E IREN

L’APERTURA DI UN PIANO DI AUTORECUPERO DEGLI STABILI, anche in difesa dei progetti di socialità, sport e aggregazione nati nello Spazio Popolare Sovescio

IL BLOCCO DEGLI SFRATTI E LA REQUISIZIONE DELLE CASE SFITTE

Denunciamo:
LA NON APPLICABILITA’ DEL PIANO CASA DI RENZI PER MANIFESTA INCOSTITUZIONALITA’

L’INCOERENZA POLITICA DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Questo Comune, in barba al debito e alla crisi, spende milioni per opere inutili, mentre i suoi abitanti perdono lavoro e casa, non ascolta minimamente le necessità dei cittadini, non affronta il problema abitativo, permette che le persone dormano in strada. Parma è la prima città ad applicare l’articolo 5 del piano casa del governo: Renzi ordina, Pizzarotti esegue, ecco il movimento del cambiamento!

Difendere gli abitanti delle case occupate vuol dire difendere tutti noi!
Contro sgomberi, rendita e speculazione immobiliare, contro il piano casa di Renzi, vogliamo casa, salario, dignità!

Rete Diritti in Casa – Spazio Popolare Sovescio – Fronte antifascista

Published in Appuntamenti
Read more... 0

Oggi  4 aprile 2014 si è manifestata una pesante azione repressiva congiunta da parte di prefettura e Comune di Parma a difesa degli  interessi degli immobiliaristi e contro il movimento di lotta per la casa. Simultaneamente, , sono stati notificati agli abitanti della casa occupata di Piazzale Bernieri (ex Lux) e dello Spazio Popolare Autogestito (SPA) Sovescio di Via Bixio/Borgo San Giuseppe,  dei provvedimenti amministrativi   di diniego della concessione della residenza anagrafica e le ordinanze di sgombero dei due edifici. I cinque nuclei che abitano il palazzo di piazzale Bernieri e gli otto nuclei che abitano allo Spa Sovescio, per un totale di 37 persone di cui 5 bambini, avevano strappato il diritto di ottenere la residenza nelle case da loro abitate grazie alla mobilitazione messa in atto nei mesi passati. Il riconoscimento della residenza, tra l’altro diritto spettante anche a chi abita nelle case occupate in base ai principi costituzionali come confermato da diverse sentenze passate in giudicato, è stato invece negato in base ad una odiosa norma contenuta nell’art. 5 nel decreto legge per il Piano Casa  approvato dal governo Renzi  e diventato efficace dal 29 marzo 2014.

Published in Locale
Read more... 0

No Copyright - parmantifascista@autistici.org

Top Desktop version